ALLERGOLOGIA ed IMMUNOLOGIA

Dott. EMANUELE VIVARELLI
DOTT. EMANUELE VIVARELLI

Medico Chirurgo

Specialista in Allergologia ed Immunologia

Esegue:

Visita Allergologica

Prick Test

Visita allergologica con test cutanei per anestetici locali

Visita Immunologica

Spirometria semplice e/o con test di broncodilatazione

 

 

Emanuele Vivarelli – MioDottore.it

In particolare, mi occupo di:

– Allergopatie respiratorie: rinocongiuntivite allergica e rinopatie non allergiche di interesse medico (poliposi nasale, rinite vasomotoria, rinite non allergica, NARES), asma bronchiale anche severo; la mia esperienza nella Clinica Immunologica mi ha permesso di acquisire l’esperienza necessaria nella gestione di pazienti con asma severa in terapia biologica

– Allergie alimentari: effettuo una valutazione a tutto tondo per quanto concerne il mondo dell’allergia alimentare. La diagnostica attuale si avvale di test cutanei ed eventualmente di test sierologici di secondo livello come il dosaggio degli “Allergeni molecolari” (ovviamente per questo test si rende necessaria la collaborazione con un laboratorio di analisi). La valutazione allergologica, associata agli opportuni esami laboratoristici, permette di formulare la corretta diagnosi anche delle cosiddette “intolleranze alimentari”; la mia prima preoccupazione è fornire una valutazione scientifica seria e aggiornata a fronte di moltissimi falsi professionisti del settore che offrono test di dubbio valore scientifico

– Allergie a farmaci: effettuo una valutazione di primo livello per quanto riguarda il problema delle allergie a farmaci. Eventuali test potranno essere programmati in sede ambulatoriale oppure in setting protetto

– Valutazione del rischio allergologico per vaccinazione anti-Sars CoV 2 e di reazioni a vaccini

– Dermatiti di interesse allergologico: effettuo inquadramento e terapia di orticaria-angioedema (comprese le rare forme di angioedema ereditario), dermatite atopica, rash cutanei da farmaci

– Connettiviti sistemiche: effettuo inquadramento diagnostico e terapeutico dei pazienti affetti da queste complesse e rare patologie, che comprendono Lupus Eritematoso Sistemico, Sindrome di Sjogren, Sclerodermia, Connettivite Mista, Polimiosite, Dermatomiosite, Sindrome da Anticorpi Antifosfolipidi, Artrite Reumatoide, Sindrome da Anticorpi Antisintetasi

– Vasculiti sistemiche: effettuo inquadramento diagnostico e terapeutico dei pazienti affetti da arterite gigantocellulare (arterite di Horton e di Takayasu), panarterite nodosa, granulomatosi con poliangioite (ex malattia di Wegener), granulomatosi con poliangioite eosinofila (ex sindrome di Churg Strauss), micropoliangioite, vasculiti infettive, vasculiti da farmaci, malattia di Behcet, malattia di Buerger

– Malattie autoinfiammatorie: la diagnosi delle rare malattie autoinfiammatorie, il cui prototipo sono le febbri periodiche, è un complesso iter che resta decisivo per evitare ritardi diagnostici che, in questa categoria di pazienti, possono essere anche di anni

– Artriti e spondiloartriti: la corretta diagnosi e la corretta terapia delle artriti, soprattutto in fase precoce, ha rivoluzionato il campo delle malattie autoimmuni permettendo di prevenire danno e deformità articolari. Il corretto approccio è importantissimo in queste malattie potenzialmente invalidanti con elevato impatto sulla qualità della vita

– Interstiziopatie polmonari autoimmuni: le fibrosi polmonari possono essere causate da numerose malattie autoimmuni. La mia collaborazione con il Gruppo Multidisciplinare per le Interstiziopatie di Careggi mi ha permesso di acquisire esperienza in questo campo relativamente nuovo e in continua evoluzione.

– Immunodeficienze primitive e secondarie: il campo delle immunodeficienze è un campo in tumultuosa evoluzione in cui nuove conoscenze emergono ogni giorno. Questo gruppo di malattie spazia da rare sindromi genetiche a forme secondarie a numerose malattie emolinfoproliferative; un corretto inquadramento diagnostico è fondamentale per evitare conseguenze anche gravi per il paziente