CARDIOLOGIA

La CARDIOLOGIA è una branca della medicina che si occupa dello studio, della diagnosi e della cura (farmacologica e/o invasiva) delle malattie cardiovascolari acquisite o congenite.

Le malattie cardiovascolari  detengono il triste primato di essere la causa principale di mortalità (43% di tutte le cause di morte).

Le più frequenti sono:

  1. la malattia ischemica la cui causa principale è l’aterosclerosi. Questa porta all’ostruzione dei principali condotti arteriosi (coronarie, carotidi, arterie degli arti inferiori) e causa conseguenze gravissime (infarto, ictus, malattie vascolari periferiche);
  2. lo scompenso cardiaco. Tale definizione si riferisce ad un insieme complesso di sintomi e manifestazioni cliniche causate dall’incapacità del cuore di pompare la quantità di sangue necessaria per i bisogni dell’organismo. Lo scompenso cardiaco può capitare a qualsiasi età ed è provocato  da svariate condizioni;
  3. le aritmie. Sono alterazioni della normale sequenza del battito cardiaco. Possono insorgere in maniera improvvisa e inaspettata e causare rapidamente sensazione di malessere, perdita di coscienza o anche la morte oppure, più spesso, decorrono senza dare disturbi ma espongono il paziente a gravi rischi quale l’ictus o le embolie periferiche (la fibrillazione atriale);
  4. le cardiopatie congenite: le più frequenti malformazioni congenite. Talora sono di entità lievissima e non compromettono il normale decorso di vita di chi ne è affetto. All’estremo opposto si collocano forme di gravità tale da richiedere un intervento correttivo immediato.

Le malattie cardiovascolari sono patologie molto gravi e responsabili di serie conseguenze (morte o invalidità permanente) ma possono essere agevolmente prevenute con il controllo dei tradizionali fattori di rischio: obesità, fumo, sedentarietà, ipertensione arteriosa, diabete mellito, ipercolesterolemia. Studi clinici di grande affidabilità hanno dimostrato che il controllo completo dei fattori summenzionati può portare alla riduzione del 90% dei nuovi casi di malattia.

Nell’azione di contrasto alle malattie cardiovascolari altro elemento importante è la diagnosi precoce che, attraverso gli interventi appropriati, può impedire che s’instaurino danni irreparabili nel muscolo cardiaco o nel cervello.

Nei pazienti che hanno già sofferto per una patologia risulta  fondamentale l’adesione a corretti stili di vita, il buon controllo del diabete, dei valori di colesterolo e della pressione arteriosa, l’assunzione regolare dei farmaci prescritti.

 

Dott.

MAURIZIO FILICE

Cardiologo

Esegue Visita Cardiologica

Elettrocardiogramma

Ecocardiogramma

Riceve il GIOVEDI POMERIGGIO